social_rep

Colloqui di lavoro e social reputation

Nei colloqui di lavoro, la social reputation, ovvero l’immagine di sé che viene trasmessa attraverso i profili social, sta conoscendo un’importanza crescente. Questo dipende essenzialmente dal fatto che le aziende selezionano sempre più il proprio personale basandosi sulle informazioni diffuse dai social newtork. Per prepararti al meglio a un colloquio di lavoro, perciò, dovrai inevitabilmente prendere in considerazione i tuoi profili sotto ogni aspetto, dalla presenza di informazioni utili e rilevanti agli eventuali contenuti da eliminare.

Cosa significa social reputation

Con l’espressione social reputation viene indicato l’insieme di informazioni che i social network forniscono su una determinata persona. Alla tua social reputation, perciò, contribuiscono sia le notizie che tu stesso diffondi attraverso i profili, dalle immagini ai commenti, sia i giudizi e i commenti pubblicati dai tuoi amici virtuali. Nel settore lavorativo, in particolar modo, sono fondamentali le esperienze di lavoro narrate attraverso i social network, nonché le testimonianze dei datori di lavoro, colleghi e altri collaboratori.

Che cos’è il recruiting 2.0

Il recruiting 2.0 rappresenta la nuova forma di selezione che viene spesso adottata dalle aziende in cerca di personale. L’evolversi dei social network come arene di interazione sociale, infatti, spingono le aziende a valutare i propri candidati anche attraverso la reputazione che questi hanno conquistato nella propria nicchia di riferimento virtuale. In alcuni casi, l’intero processo di selezione avviene sul web e ogni fase, dalla candidatura ai colloqui, viene svolta attraverso il profilo sociale.

Come prepararsi a un colloquio di lavoro

Se cerchi lavoro e stai effettuando diversi colloqui, dovresti prendere in considerazione le nuove modalità di selezione e agire di conseguenza. In particolar modo, sapendo che le aziende visiteranno senza dubbio i tuoi profili sui vari social network, dovresti fare attenzione a curarli con attenzione in ogni dettaglio. Accanto al profilo LinkedIn, probabilmente il primo a essere valutato, dovrebbero essere curati anche i profili Facebook, Twitter, Instagram e così via. Se non vuoi essere trovato non condividere i tuoi contenuti con gli estranei, oppure crea pagine esclusivamente per il tuo lavoro.

L’importanza dei profili social

Per quanto riguarda il profilo LinkedIn, ricordati di inserire il maggior numero di informazioni relative alla tua formazione e alla tua carriera lavorativa, cercando di essere sempre breve ma incisivo; se possibile, raccogli commenti positivi da parte delle persone con le quali hai collaborato nel tempo e hai costruito una relazione. Ricorda che devi puntare a costruire la tua personal branding: focalizzati sulla valorizzazione di quelle esperienze che ritieni utili al lavoro che vuoi ottenere. Per quanto concerne gli altri profili, infine, cerca di avere sempre un approccio corretto e discreto, in modo da presentarti alle aziende come un candidato professionale, serio e affidabile.